Menu Chiudi

Monticelli – PSG Tosoni: il prepartita

Bindi Tommaso

Gialloverdi chiamati al riscatto dopo la pesante sconfitta rimediata contro Castellanza. Calendario non proprio favorevole visto che Villafranca sarà messa di fronte all’altra grande favorita del girone, Monticelli Brusati. 

Una trasferta impegnativa contro una formazione allestita per arrivare fino in fondo ed ottenere la promozione. 

All’esordio in DNB Monticelli ha vinto battendo per 66-72 Costa Volpino, in grado comunque di tenere testa alla fortissima formazione bresciana per buona parte della partita.

Il viceallenatore Enrico Beghini ci presenta la partita: “Monticelli è una squadra strutturata per arrivare alle finali di questo campionato. Ha un gruppo di giocatori senior esperti e molto forti sia atleticamente che tecnicamente ai quali si aggiungono under importanti in grado di contribuire. Accanto a giocatori come Ochoa, Becerra e Masieri, in grado di fare la differenza anche nella categoria superiore, è stato aggiunto proprio poco prima dell’inizio del campionato l’ex nazionale e argento olimpico Rodolfo Rombaldoni, che non credo abbia bisogno di presentazioni. Akrivos e Bertolini hanno qualità balistiche molto importanti, Bertolini lo conosciamo bene per averlo visto contro di noi lo scorso anno (ex Riva ndr). Requena è un lungo di categoria in grado di dare una fisicità pazzesca, così come il giovane Olivieri. Il loro cavallo di battaglia – spiega Beghini – è la tranquillità con cui giocano. Sembrano macchinosi ma in realtà sono produttivi. Non cercano il contropiede con insistenza ma lo trovano sfruttando le loro incredibili capacità tecniche unite alle letture da categoria superiore”. 

Al forte valore degli avversari vanno anche aggiunte le condizioni fisiche non ottimali dei gialloverdi che a Monticelli dovranno fare a meno di Riccardo Faccioli. “Ci presenteremo sicuramente senza Faccioli, ancora out per un contatto di domenica scorsa. Sarà in campo ma non al meglio Quartieri. Anche per lui qualche problemino durante la settimana che gli ha impedito di allenarsi. Per il resto il gruppo si è potuto allenare anche grazie alla costante presenza degli under che ci hanno permesso di continuare con il lavoro tecnico e tattico”.

Vista la qualità degli avversari e le notizie provenienti dall’infermeria sarà quanto mai importante fare affidamento sul cuore, sul carattere. “Giocare in queste condizioni contro una formazione con il potenziale di Monticelli non è assolutamente facile. Quello che vogliamo vedere sono delle risposte alle domande che la partita contro Legnano ha aperto e, ovviamente, una prova di carattere di tutto il gruppo”.

Posted in Notizie Basket

Altre Notizie