Menu Chiudi

Il Tosoni fa troppi errori e cede al Costa Volpino

quartieri psg tosoniMai disapprovare l´arbitro a gioco fermo. Il direttore di gara Chiara Maschietto che sui campi di gioco si è fatta le ossa nonostante un fisico esile, non ha avuto remore nel ribattere a coach Tommaso Bindi con un fallo tecnico, proprio a gioco fermo, durante il time out. Si blocca lì il tentativo di rimonta del Tosoni, anche se per la verità al ritorno in campo i due liberi di Faccioli hanno consentito ai gialloverdi di limare ulteriormente dal massimo distacco di 48-62 del 34´ al 59-62 del lungo castellano; Costa Volpino ha potuto ribattere, ottimizzando liberi e successivo possesso di palla. 
Sarebbe ingiusto ritenere Bindi il colpevole della debacle gialloverde; prestazione del team del Draghetto limitata dalla panchina corta (pure la squadra bergamasca ha giocato con soli sei uomini, ma è abituata così), grande assente Damiano Dalfini, sugli spalti ad incitare i compagni. I centimetri e l´esperienza di Domus avrebbero fatto comodo ai castellani, ma questa è la situazione. Maggior lucidità nel primo tempo, una miglior percentuale al tiro e qualche errore di meno da sotto, avrebbero messo la gara su di un altro piano.
Eppure parte bene il Tosoni, tranquillo e disteso nell´avvio di gara, quasi a suo agio sul terreno amico che non riesce a trasformarsi in fortino, come vorrebbe Bindi; 6-2, poi incappa in una serie di errori, graziati dagli ospiti, che negano il decollo e mettono la gara sull´equilibrio, con pause di gioco: 8-8 al 7´. Sette punti filati di Mori firmano il 15-11 ma contro la difesa zona degli ospiti mancano i tiri da fuori: 1/11 dalal lunga nel primo tempo. Il Tosoni è ancora avanti 26-22, subisce il 10-0 bergamasco, che va al riposo avanti di 8 lunghezze.
La risposta di coach Bindi nella ripresa è la box and one sul fromboliere Pignalosa (tenuto a bada), il Tosoni si rimette avanti, 41-40, poi torna a inseguire di 3/4. La squadra di Bindi fatica ad applicare gli schemi, nel terzo quarto incappa anche in tre sfondamenti, e dopo aver pareggiato 44-44 accusa il massimo ritardo 48-62 al 34´´. Ribatte con l´11-0, Bindi nel time out, si becca il tecnico, la squadra si ritrova sotto 61-69, ma non si arrende, a -18” con la tripla di Quartieri è a -2, i falli per bloccare gli avversari condannano definitivamente i gialloverdi.

TABELLINI:

Parziali: 17-19, 32-40, 44-54
Tosoni: Bastone 4, Faccioli 12, Panni 7, Mori 9, Quartieri 18; Polettini 14, Bastone 4, Mascadri 5, Montresor. Franchini e Marconcini ne. All.: Bindi.
Vivigas Costa Volpino: Piazza 24, Baroni 9, Drigo 15, Furlanis 12, Pignalosa 6; Scutiero 9. Finocchiaro, Ibrahimi, Cicivè e Guerci ne. All.: Ciocca.
Arbitri: Maschietto e Semenzato
Note – Tiri liberi: Tosoni 14/17, Vivigas 15/18: usciti per 5 falli: Polettini al 30´ (66-69), Faccioli al 39´ (66-69)Tecnico a Bindi al 36´ (57-62), antisportivo a Drigo al 26´ (42-44)

Da L’Arena di lunedì 17 dicembre 2012 SPORT, pagina 49

Posted in Notizie Basket

Altre Notizie